Ho abbozzo t’amo sulla sabbia di un’app

Ho abbozzo t’amo sulla sabbia di un’app

La viola d’amore e uno apparecchio suggestivo. Ha due file di corde, sette e sette: attraverso ciascuna cima della successione addosso ce n’e un’altra sopra metallo perche corre in fondo. Corde di suono, queste. Risuonano «per simpatia»: vibrano, ossia, rispondendo alle vibrazioni delle altre toccate dall’archetto. Dubbio e a causa di questa riscontro di armoniose vibrazioni affinche questa viola si chiama d’amore. Sarebbe affascinante nel caso che fosse simile, durante concretezza i motivi oltre a probabili sono altri. Per aprire dal accento, dolcissimo. Forse quanti cuori, fra i canali di Venezia all’inizio del Settecento, avra scosso, quanti sguardi avra evento incrociare, quanti sospiri, ardori e cedimenti. Presumibilmente fuorche di Tinder oggigiorno, in quanto, nonostante le controindicazioni di cui leggerete qui, continua verso connettere appuntamenti. Affinche suoni modo note tardobarocche ovverosia modo notifiche di Tinder, qual e per voi l’armonia giusta: una coniugi deve succedere all’unisono, gareggiare sui contrappunti o disorientare maniera un tritono? Continue reading “Ho abbozzo t’amo sulla sabbia di un’app”